lunedì 24 febbraio 2014

venezia di carnevale










Dettaglia di una domenica di carnevale,
Venezia tira fuori con le sue maschere anche ricordi, fasti e pezzi della sua storia riflessi nei suoi costumi.


Carnevale vecchio e pazzo

Carnevale vecchio e pazzo
s’è venduto il materasso
per comprare pane, vino,
tarallucci e cotechino.
E mangiando a crepapelle
la montagna di frittelle
gli è cresciuto un gran pancione
che somiglia ad un pallone.
Beve, beve all’improvviso
gli diventa rosso il viso
poi gli scoppia anche la pancia
mentre ancora mangia, mangia.
Così muore il Carnevale
e gli fanno il funerale:
dalla polvere era nato
e di polvere è tornato.

Gabriele D'Annunzio


2 commenti:

Claudette ha detto...

Le maschere aggiungono ancora più fascino ad una città affascinante!
Claudette

Lieta Cima ha detto...

Devo decidermi a venire... il prossimo anno di sicuro!!!!!!