giovedì 22 gennaio 2009

la pagella del nonno


Sistemando dei vecchi libri è saltata fuori la pagella di nonno Marino, classe 1913. E' il più vecchio documento di famiglia che possiedo, un 'eredità cartacea che ben si sposa con l'eredità spirituale che questo nonno materno mi ha lasciato, l'amore per i libri e il gusto di leggere sono nei geni che vengono direttamente da lui.
Innumerevoli volte mi ha raccontato del dispiacere nel dover lasciare la scuola alla fine della quinta elementare, dell'impossibilità di continuare gli studi in seminario, come una volta spesso facevano i figli delle famiglie meno abbienti, perchè servivano le sue braccia in campagna.
Per passione e per il gusto di studiare, ben sapendo che non avrebbe ottenuto comunque un diploma senza frequenza, studiava dai libri di un suo amico che a scuola ci andava, così lo ha seguito durante le medie e poi nei primi anni del corso di agraria. Ha assimilato, ha imparato, non ha mai smesso di leggere mio nonno e questo bagaglio di conoscenze e di tenacia gli ha procurato un lavoro di prestigio nella civiltà contadina dell'epoca, quasi inarrivabile per chi non aveva studiato, è diventato "gastaldo" nella tenuta di un conte e di una contessa, ma questa è un'altra storia....
Mio nonno non sa , non c'era già più, ma dopo tanti anni dai suoi faticosi studi clandestini mi sono diplomata io al "Regio Istituto di Viticultura ed Enologia G. B. Cerletti di Conegliano", la stessa scuola che avrebbe voluto fortemente frequentare pure lui.
Posted by Picasa

20 commenti:

Effeti ha detto...

Mi piace questo tuo ricordo del nonno,sarebbe sicuramente stato molto orgoglioso di te!Baci.
Fulvia

a presto con @,almeno spero che non faccia scherzi,ultimamente anche le mail che risultano inviate in realtà non arrivano a destinazione,ho già provato due volte,spero che la terza sia quella buona!

Cicoria53 ha detto...

Tenerissimo il ricordo del nonno Marino e tenerissima la cosa che ci accomuna: Marina io e Marino anche il mio nonno!
Complimenti per come scrivi. Te li hanno già fatti e io mi unisco al coro!!!
Un abbraccio
Marina
P.S.: Mi sono permessa di inserirti tra i blog che seguo tutti i giorni. Spero ti faccia piacere! Vieni a trovarmi anche tu.

Cicoria53 ha detto...

Grazie per la visita e per i complimenti! Se ti va di cambiare un po' il blog, che tra parentesi non mi sembra abbia bisogno di "restyling", con una piccola donazione per i cani e gatti sfortunati del canile di Mena, Fiore (http://countrypainting.blogspot.com/) provvederà a dargli una nuova veste. Troverai tutte le istruzioni su http://www.diamoci-la-zampa.blogspot.com/
Darai una mano ai ns piccoli amici e ti sentirai rinnovata e felice!
Un abbraccio
Marina

Vania e Paolo ha detto...

Tenere caro un foglio !! Eppure è un foglio del libro della tua vita !! E' un "qualcosa" che non si può certo spiegare a parole, ma tu ci sei grandiosamente riuscita !! Con afetto Vania

Manuela ha detto...

Bellissimo post "di famiglia".
Grazie per aver condiviso con noi questa bellissima pagella.
Ed è bello che in qualche modo anche tu abbia ripercorso le tappe del nonno.
P.S. come va con il Welcome all Seasons, hai cominciato a crocettare? Io da un paio di sere dopo cena crollo sul divano con la pupattola!.
Ciao
Manuela

*Maristella* ha detto...

Bonjour Marina...mi vengono i brividi, quando riesco ad ammirare questi preziosi documenti!! Se penso che allora c'era come materia anche l'Ortografia, mi viene un nodo alla gola.....Anch'io, grazie al cielo, ho un bel ricordo di uno dei miei nonni (l'altro non l'ho conosciuto)...che è l'eredità più bella che si possa lasciare!!! Un abbraccio e buon fine-settimana, *Maristella*.

Cinzia ha detto...

Bellissimi ricordi...pagine di vita passata,ma sempre care da ricordare...dai nonni abbiamo sempre molto da imparare...
Cinzia

Certain Creatures ha detto...

Che bello che deve essere stato ritrovare la pagella di tuo nonno! Anche a me piace trovare cose appartenute ai miei nonni o trisavoli che hanno vissuto tanto tempo fa e scoprire dalle piccole testimonianze come era vivere nel passato! :)
Buon weekend

Sabrina ha detto...

Che belli questi ricordi e come li sai raccontare tu sono ancora più emozionanti.

Io non ho avuto questa fortuna. Di mio nonno non ho più niente, ma posso condividere una storia che continua a vivere, grazie a te.

Baci,
Sabry

Ilenia ha detto...

Adoro i vecchi documenti, ancora di più quando sono legati a dei ricordi come questi.
Ciao,
Ilenia

Claudia, Paola e Livia ha detto...

bellissimi ricordi...!!! Mi hai fatto venire la pelle d'oca e qualche lacrimuccia, tuo nonno mi ha ricordato molto mio papà, che purtroppo ci ha lasciato 4 anni fa a 81 anni, ma anche lui ha frequentato solo fino alla quinta elementare, ma era una persona inteligentissima che leggeva molto, infatti é riuscito anche imparare a leggere e scrivere in francese tutto da solo...!!Si vede che queste qualità saltano una generazione, infatti a scuola io ero una vera frana, mentre le mie figlie sono bravissime e divorano i libri come il nonno...!!! Grazie e complimenti per questo bellissimo post...un bacione Paola

Effeti ha detto...

Marina ti ho scritto una mail al solito indirizzo poco fa ti è arrivata?
ciao
Fulvia

dama del bosco ha detto...

che bellissimi ricordi e quanto piacre deve averti fatto una cosa del genere... anche per me i nonni sono stai importantissimi, a volte più delle nonne... indimenticabili.. grazie per aver diviso con noi questi ricordi splendidi!

Mariarita ha detto...

Che bel ricordo!!!

Per quanto riguarda il red work non hai bisogno della maestra...
è tutto punto indietro, precisione, disegni a tuo piacere e fantasia!!!

Baci e buon w.e.
Mariarita

Apple ha detto...

Grazie x la visita e i complimenti........mi hanno fatto piacere........cosi' ho avuto modo di conoscerti!!!!!!!!!!E' BELLO POTER AMMIRARE questi documenti cosi datati........pensa io ho ritrovato solo la pagella della mia mamma...nn ti dico che effetto mi ha fatto!!!!!!!!Baci e buon week.

teodo ha detto...

Bellissimo ricordo, questa pagella è un tesoro, tienitelo stretto stretto.
ciao ciao

Effeti ha detto...

Ora si che hai una veste tutta marina!Mi piace.
Ciao.
Fulvia

Mery ha detto...

Ma che meraviglia di storia!!!
Anche mia nonna, classe 1921, non ha potuto studiare oltre la quinta elementare suo padre riteneva che le femmine non dovessero andare oltre ... sai lei che faceva? Si alzava presto la mattina per ascoltare le lezioni di inglese alla radio!!!
Nella sua vita ha letto e studio talmente tanto da aiutare, cinquant'anni dopo, i suoi nipoti a scuola!!!
Grazie per il tuo ricordo condiviso, mi piacerebbe che scrivessi dell'altro sul tuo nonno... anzi perchè non facciamo una sorta di rubrica di storie sui nostri blog, qualche volta?!
Mery

PuntoCroce ha detto...

un ricordo davvero molto particolare... sicuramente io lo incornicerei!!!
complimenti, un abbraccio
Maria Rosa

pinta ha detto...

è un bellissimo ricordo...

guarda qua: http://cathymk.wordpress.com/

un abbraccio
pinta