lunedì 30 aprile 2012

di là dal fiume


Era anche tra i ricordi di Hemingway  questo fiume sacro alla patria che lo vide soldato nella prima guerra mondiale tra Monastier e Fossalta di Piave.


Tanto caro da dedicargli  un libro, " Di là dal fiume "  , un romanzo autobiografico che insieme riunisce una storia d'amore, che in quei tempi diede scandalo e una dichiarazione d'amore per l' Italia e la laguna veneta in particolare.


Una gondola sul Piave può sembrare fuori posto ma non bisogna dimenticare che Venezia è poco lontana via terra, ancora meno via acqua, e così un nostro amico ci ha regalato l'emozione di un giro in gondola sul nostro fiume,


abituati a vederlo dalla strada che corre sull'argine o alla foce dove davanti non ci sono più pioppi, salici e smbuchi ma il vasto mare che guarda verso Trieste, è stato una scoperta osservarlo dall'acqua, abbracciati dalle erbose sponde,


scoprendo piccoli approdi e uccelli intenti a procacciarsi la cena facendo concorrenza ai pescatori appostati lungo le sponde,
di qua e di là  del fiume.

14 commenti:

Cinzia ha detto...

sendDavvero strano vedere una gondola ed un gondoliere sul Piave!
Mi piace molto questa zona...
Buon I° maggio!
Cinzia

Joop Zand ha detto...

Very nice pictures have you posted.....i like Italy

ciao, Joop

Buona serata

Lieta ha detto...

Sai che questo viaggio in gondola è stato una poesia?
grazie! ciao lieta

Faby ha detto...

Che meraviglia vedere un gondoliere sul fiume...deve essere stata una gita bellissima!!!
Ciao Faby

adriana ha detto...

Bella e romantica la gita sul fiume
Buona serata e buon 1° maggio
Adriana

Miss Marple ha detto...

Che bello !
Miss Marple

Ale ha detto...

Non conosco questa zona,è molto lontana dalla mia ma dev'essere molto bella.
Ale

Susanna ha detto...

Ma che splendore queste foto accompagnate dalle tue poetiche descrizioni!
Chissà che bello questo andare sul fiume in gondola!
Ciao Susanna

lolle ha detto...

Che belle queste immagini, mi ricordano una bellissima favola che le mie figlie amavano da piccole, era ambientata sula riva di un fiume ed i protagonisti erano animali che vivevano tra le fronde dei salici...
Vi immagino cullati dal fiume durante questo particolarissimo viaggio... che bello!
Buon proseguimento di settimana, a presto!

maman O ha detto...

Un viaggio pieno di ricordi e poesia! grazie!
Ciao ornella

Maddalena ha detto...

Splendide immagini ed emozionanti ricordi.
Maddalena

Nicole ha detto...

Grazie per le splendide immagini.
Nicole

Lo ha detto...

foto bellissime ma immaginare questo giro speciale e unico...è ancora meglio :)

Isobel -Argante- ha detto...

non sono una donna di fiume, ma di bosco... eppure il fiume esercita un fascino unico... le grandi autostrade del medioevo... così pieni di vita e di magia....
splendidi scatti come sempre!