martedì 29 gennaio 2013

casunzei


Convalescente da un'influenza che per 10 giorni non mi ha dato tregua, me ne sto al caldo curando gli ultimi strascichi. Il tempo non manca e ormai torna la voglia di fare così, quando ieri mattina mi sono capitate tra le  mani due biete rosse, il mio cervello ha subito prodotto l'immagine di un fumante piatto di casunzei affogati nel burro ed insaporiti da ricotta affumicata e semi di papavero. Detto fatto e a pranzo i casunzei, con il loro bagaglio di ricordi ampezzani di fanciullesca memoria erano pronti, io la pasta l'ho fatto con farina mista a grano saraceno, sono venuti così buoni che non c'è stato tempo di fotografarli dopo cotti, sono stati subito divorati.

6 commenti:

Elisabetta ha detto...

Gnammmm, che buoni!!!!!

francesca ha detto...

bellissimi anche a vedersi.....
fra

Claudette ha detto...

Mi sto arrampicando anch'io fuori dall'influenza, ma la voglia di rimettermi ai fornelli al di là del puro sostentamento familiare, non è ancora tornata...
Complimenti ai tuoi casunzei!
Claudette

Ricamo a Doppio Filo ha detto...

Vado immediatamente a cercarmi la ricetta, che meraviglia vederli, m'immagino mangiarli!
Un caro saluto
Anto

*Maristella* ha detto...

...per fortuna che ora stai meglio, i tuoi cari avranno mangiato di gusto!!! Accipicchia!!
Un abbraccio, *Maristella*.

Parfum de Provence ha detto...

Gnam gnam...hanno un aspetto davvero invitante! Oltre che un piacere per il palato sono anche molto belli a vedersi!
Ciao
Michela