lunedì 13 settembre 2010

uva fragola




Brividi di ricordi assaggiando un chicco di uva fragola, ritorno bambina quando le domeniche di settembre si andava dalla nonna per aiutare a vendemmiare e a mezzogiorno si pranzava sotto la pergola di uva fragola.

A me l'uva fragola non piace, mangiarne anche un solo chicco mi fa i brividi, ma innegabilmente questi chicchi portano in sè un profumo antico che evoca bei i ricordi, così quando ho visto da Daniela http://ortensiemughetti.blogspot.com/ questa ricetta  di dolce all'uva non ho resistito alla tentazione di prepararla per la cena con gli amici, ho sfornato una torta che è una via di mezzo tra la crostata e il crumble, molto buona e ho scoperto che nel dolce l'uva fragola mi piace.
Posted by Picasa

13 commenti:

Paola ha detto...

mmmm...solo l'aspetto mi fa venire l'acquolina...!!!
Io invece ne mangerei a quintali di questa uva...mi piacciono molto le cose "brividose"

ciao un bacione Paola

Aldina ha detto...

uh io invece l'adoro ... da piccola la rubavo dal giardino del vicino fino a farmi venire il pancione ... mangiata così senza lavarla con le ragnatele ancor attaccate ....
bacione e grazie di questo ricordo

Simo ha detto...

Allora innanzitutto grazie per avermi fatto conoscere un blog bellissimo, che è "Ortensie e mughetti".....
..poi questo dolce me lo sono segnato e vorrei farlo appena possibile...anche io non amo troppo l'uva mangiata così (mi mette mal di pancia!)..ma dentro a questo scrigno goloso...mmmmmmm!
Buon pomeriggio

Stefy ha detto...

ciao marina....non ho parole per il tuo sal d'agosto....spettacolare!!!
un bacio
stefy

Cinzia ha detto...

Nè mangerei a più nn posso...è la mia preferita.
Cinzia

Cristina ha detto...

In effetti già solo il vederla fa immaginare una gran bontà.

Eh sì, ormai si ha voglia di far dolci da forno, è bello settembre.

Claudia ha detto...

Quanti ricordi che hai evocato...mi rivedo bimba con il vestito sporco e la pancia gonfia e il "fragolino" del nonno da assaggiare...Stupende le foto e il dolce deve essere strepitoso!
Un bacione, Claudia

Lo ha detto...

la torta è davvero stupenda...e ho le stesse sensazioni quando penso all'uva fragola...da sempre coltivata da mio padre! a presto

Sonia ha detto...

Grazie Marina di aver nominato il mio blog!!!Felicissima!!Anche per il fatto che hai provato la torta con uva fragola e ti è
piaciuta...sono lusingata,davvero!
E'successa anche una cosa strana leggendo il tuo posto..un piccolo deja vue...hai sbagliato il mio nome,io mi chiamo Sonia...comunque non c'è problema..la cosa strana è che mi hai dato il nome di Daniela
che è quello che volevo dare a questo blog...dal nome della mia bambola preferita quando ero piccola...coincidenza?....mà...ciao Sonia

il mondo di Iris ha detto...

Che gran mangiate di quest'uva nel campo del nonno da piccola.
Che ricetta deliziosa.
Angela

❣❤ Daniela ❤❣ ha detto...

ADORO L'UVA FRAGOLA...
e mi fa venite in mente quando la "rubavo" dalla mia nonna e lei che urlava: "lavala... non magiarla così che ti fa venire mal di pancia...."
daniela

Nicole ha detto...

Possibile che l'uva fragola da noi venga chiamata uva americana?
Prima la passeggiata a Conegliano poi questa bellissima e buonissima ricetta il tutto -condito- da splendide immagini e deliziosi racconti. Cara Marina, quanto mi mi piace passeggiare tra i tuoi post..
Nicole

Ricamo a Doppio Filo ha detto...

Anche io associo l'uva fragola a ricordi dolcissimi d'infanzia, il suo profumo, il suo sapore ... da piccola passavo le ore arrampiacata su una panca a staccare grappoli dal pergolato dei miei nonni..... era dolcissima!
Naty