mercoledì 7 marzo 2012

pidocchi


Se avete dubbi sull'arrivo della primavera e vi sembra che l'inverno non passi mai,
cercate un segno certo dell'arrivo della bella stagione sui giovani e succosi getti delle vostre piantine.


Sicuramente tra il verde tenero degli apici vegetativi troverete le prime piccole colonie di grassi e pasciuti pidocchi, se sulle rose le gemme sono ancora troppo piccole per permetterne l'insediamento non c'è dubbio che sugli apici dell'edera le troverete, questo indica che la stagione di lotta all'afide si apre. 


La risposta naturale e ad impatto ambientale zero è l'aglio, per esperienza una "tisana" fatta macerando 40g di bulbo d'aglio tritato e sciolto in 5 litri d'acqua sostituisce gli insetticidi chimici, si può nebulizzare sulle piantine ed anche annaffiarle.


Per le amate rose e non solo leggete l'estratto da questo libro, io lo definirei un manuale empirico ma utile e per nulla banale, non potrei più farne a meno anche se l'ho mandato a memoria quasi tutto.



In questo libro, fortunatamente ancora in commercio, ora che vanno di  moda lo shabby, il country ed il vintage, oltre a tanti utili consigli ed anche un pizzico di magia erboristica, troverete l'atmosfera e gli usi tipici del country side inglese.



11 commenti:

Isola Country ha detto...

Grazie per i tuoi suggerimenti....mi chiedo solamente se interrare lo spicchio d'aglio nei pressi della rosa, va fatto in un preciso momento oppure va bene sempre?!
Buona giornata
Carmen

francesca ha detto...

geniale questa dell'aglio la provo....
francesca

Faby ha detto...

Grazie mille...questa proprio non la sapevo,è da provare...
Ciao Faby

°°valeria°° ha detto...

un consiglio geniale! lo proverò di sicuro sulle mie amate rose! grazie Valeria del blog un truciolo

Rosanna ha detto...

Questa cosa proprio non la sapevo, grazie mille dei consigli di giardinaggio che ogni tanto ci dai...io sono una che ne ha ASSOLUTAMENTE BISOGNO ;-))
Un bacio grande,
Ros

Lo ha detto...

terrò a mente il titolo del libro ma soprattutto il consiglio dell'aglio grazie

Miss Marple ha detto...

Ciao marina,
in effetti io li ho già visti su una piantina semigrassa, di quelle tipo Santa Teresa. E come sempre mi è venuta un pò di depressione.
I pidocchi sulle mie piante mi danno un fastidio terribile. Per la tisana all'aglio da nebulizzare non ho capito come devo fare a macerare l'aglio. Lo devo fab bollire ? Attendo tue istruzioni... Grazie,
Miss Marple

lolle ha detto...

Conosco questo libro, unisce l'utilità ad una buona dose di umorismo, ne avevo parlato anch'io in un post... un libro da leggere e rileggere!

Nicole ha detto...

M'intriga questo libro con poca chimica e tanti consigli della nonna,
magari ci trovo anche un rimedio efficace contro le cocciniglie..
Grazie del consiglio.
Nicole

*Maristella* ha detto...

Buongiorno cara Marina...grazie per la dritta....abbasso i pidocchi!!
Si, saremo a Vicenza, domenica, in piazza Castello, tempo permettendo!!
Un abbraccio, *Maristella*.

aboutgarden ha detto...

Adoro l'umorismo e la praticità delle sorelle Boland!
E sì, primavera = prime lotte contro i pidocchi, verdi o neri che siano!!!!
buon fine settimana e buon gardening
simonetta