martedì 16 giugno 2015

filosofia del cetriolo


Sembra porsi una domanda questo giovane virgulto, ha un frutto grande quasi un mignolo di tenere manine infantili. 
Spunta, di lato, un lungo cirro che si atteggia a punto interrogativo, domande sull'origine della vita o se il destino lo vorrà accompagnato dalla salamoia piuttosto che finemente affettato in una fresca insalata.


Ma mentre il virgulto cresce quel punto di domanda diventa una risposta, si allunga, si modifica e si aggrappa, una cima lanciata in un mare di verde, e la pianta ora è ancorata, libera di crescere ancora.
Altri virgulti, altri punti interrogativi verranno.

14 commenti:

Louise ha detto...

Da oggi, guardero diversamente il cetriolo quando sara nel mio piato ......

francesca ha detto...

Tranquillizza il cetriolino...io non lo mangio!!! Ma faccio tanti complimenti a te per queste foto e il racconto..e' un piacere leggerti!! ;))
Un abbraccio
Chicca

Claudia La rosa candita ha detto...

Sei molto poetica! Non mi ero mai soffermata a guardare con questi occhi le piante dell'orto. D'ora in poi lo farò..A presto

lolle ha detto...

Hahaha... il cetriolo filosofo!! Che poi sono davvero bellissime le piante di cetriolo!
Buona settimana

Raffaella ha detto...

Ora capisco perché le lumache si stanno mangiando tutte le mia piantine.... non hanno capito la bellezza dei cetrioli!!!
Raffaella

WOODY ha detto...

Che bello leggere le tue parole: un poema! E le foto? In tema con il poema :)) smack

Nepitella Cafè ha detto...

La natura che fa piegare l'uomo su se stesso.....un cetriolo riflessivo!!!!
Dany

gloria. ha detto...

un'ode...un poema alla natura....ci vuole amore per la natura, passione per il giardinaggio e un animo profondo per notare queste piccole opere d'arte e farle esaltare come tali....grazie.glo

Susanna ha detto...

Pura poesia cara Marina!
E quant'è fresco e dissetante un fresco cetriolo in insalata. Peccato rovinare un momento così aulico e raffinato ma....tu sei bravissima!
Buona giornata Susanna

Elisabetta Borgomainerio ha detto...

Che belle parole e immagini cara Marina!!!

Lieta Cima ha detto...

Sai trasformare in poesia persino un ortaggio ^___________^ !!!!!!!!

Bianca B ha detto...

Ciao, grazie per la visita, che ricambio con piacere. Mi sono unita al blog così "non ti perdo":-) ora non ho modo di curiosare i post, sono in ufficio...ma appena posso vengo a leggere qualcosa. Intanto vedo tante bellissime fotografie, o sei brava a fare foto o hai una super macchina fotografica....o entrambe le cose :-p A presto, ciuz

ziapolly ha detto...

Trovo meraviglioso come tu sappia trasformare ogni cosa in poesia ed armonia. Leggere quanto hai scritto oggi, accompagnato da queste foto, è stato molto bello, nonchè dolcissimo. Il tuo è un animo decisamente "very sweet ♥". Paola

Simo ha detto...

che delizioso questo post! Ode al cetriolo!!
Bacione e buon fine settimana