venerdì 20 settembre 2013

porte antiche





 La porta di casa è anche la porta del cuore, entriamo in casa e ci sono i nostri affetti, le cose che ci piacciono, i ricordi raccolti nel corso degli anni. La casa protegge i nostri figli ed i nostri sogni, i progetti ed anche il tempo prezioso che riusciamo a strappare ai mille impegni ed altrettante pretese che ogni giorno ci troviamo ad affrontare, allora quando varchiamo la porta di casa il nostro cuore è libero di uscire.

Questa riflessione mi è nata spontanea qualche tempo fa quando, accompagnando i bimbi del centro estivo in gita alle cascate di Molina ( VR ), ho avuto modo di passeggiare per l'antico borgo. Tanta pietra, tanto legno e tanto antico saper fare, un bellissimo posto di case con il tetto fatto di lastre di pietra cavate dalle montagne intorno ma quello che proprio mi è piaciuto sono le vecchie porte.



Porte fatte di legno, legno sbiancato dal tempo con le venature in rilievo, i nodi a vista, porte che raccontano il tempo che scorre e ne portano i segni, porte semplici o meno ma tutte incorniciate nella pietra, pietra nobile e chiara, bellissima ed eterna.


 Porte antiche o forse solo vecchie.
Mi piacerebbe conoscere qualche storia custodita da queste porte, mi piacerebbe anche una porta così per custodire la dimora del cuore, legno e pietra e forse anche una pianta di rose a segnare l'avvicendarsi delle stagioni.

14 commenti:

Ely Valsecchi ha detto...

Sai che anche io amo fotografare porte? Ne ho un'intera collezione mi danno il senso della casa e del focolare, splendide queste tue foto! Baci

La Comtesse ha detto...

Che belle queste foto...
Anch'io adoro le porte, ho foto fatte nei vari posti che visito...quasi una collezione!
Queste sono proprio suggestive!
Loredana

Elisabetta ha detto...

Che meraviglia sono bellissime le adoro con il loro sapore antico e misterioso....

°°valeria°° ha detto...

io che costruisco e restauro porte, non posso dire di non amare in particolar modo questi infissi
lunica pecca è che dalle mie parti anche i casali o i vecchi ciabot hanno douto sostituire il catenaccio o la catena con serrature di sicurezza... anche in questi posti ormai poco usati i ladri fanno sempre la loro comparsa, spesso per portarsi via piccoli oggetti, stoviglie o arredi dal animo antico o semplicemente vecchio, ma che ultimamente ha un grande mercato.
Peccato!
baci VAleria

ziapolly ha detto...

Tutto ciò che ha l'aria vissuta come queste porte mi affascina e la mia mente comincia a pensare, chi le ha costruite, chi le ha toccate ogni giorno, la loro storia. Mi segno il nome di questo borgo, vedi mai che non ci riesca un giorno a fare una giratina. Paola

*Maristella* ha detto...

Conosco bene il paese di Molina, è davvero delizioso, poi quelle vecchie porte...avercele!!
Un abbraccio, *Maristella*.

Lieta Cima ha detto...

Grazie per queste foto...
mi affascinano i paesi di pietra... e queste porte sono una poesia.
buon we
Lieta

Susanna ha detto...

Bellissime le foto e soprattutto i tuoi pensieri, Marina!
Un abbraccio in questo primo fine settimana d'autunno
Susanna

M.Grazia ha detto...

Bellissimo post, quanta poesia......porte che si aprono alla nostra immaginazione, chissà che passioni avevano le donne di casa, forse ricamavano anche loro.......forse il corredo per il matrimonio delle loro figlie......chissà! M.Grazia

gloria. ha detto...

qua mi hai incuriosito....le tue foto sono proprio invitanti.....ho salvato il loro link e visto che nn sono poi così lontane mi sa che coinvolgo il consorte per un giretto....grazie.glo

Simo ha detto...

che immagini meravigliose..........

lolle ha detto...

E' vero... chissà quante storie potrebbero raccontare queste porte e queste pietre... che belle immagini, che bei luoghi..
Buona settimana, a presto

Vintage Jane ha detto...

So many feet will have passed through those ancient doors ...

Marilena7003 ha detto...

Sentivo la mancanza delle tue foto e della serenità che mi infondono ogni volta ... anche le più nostalgiche come queste.
Marilena